Domande Frequenti

Il rafting è difficile/pericoloso?

Assolutamente no! Tutti possono provare gli sport fluviali, senza particolari doti o allenamenti. L’importante non è saper nuotare, bensì non avere paura dell’acqua. Prima di qualsiasi discesa, le guide espongono ai gruppi una lezione teorico-pratica per fornire tutte le nozioni necessarie per affrontare la discesa in sicurezza e conoscere qualcosa in più sul fiume e sulle sue dinamiche. Inoltre, il Lao è un fiume di difficoltà medio/medio-bassa (in base al tipo di percorso scelto) e questo lo rende particolarmente adatto anche ai neofiti.

In cosa consiste l’attrezzatura fluviale?

L’attrezzatura fluviale viene interamente fornita dal Centro e il suo utilizzo è compreso nella quota. L’abbigliamento consiste in:

  • muta in neoprene 3,5 mm
  • giacca d’acqua
  • giubbotto salvagente omologato CE
  • caschetto omologato CE
  • calzari in neooprene
  • pagaia

Cosa bisogna portare?

I partecipanti dovranno munirsi di:

  • costume da bagno
  • t-shirt sintetica o micropile (a seconda del periodo)
  • scarpe da ginnastica da poter bagnare (solo per le attività di: Tratto Alto, Rafting Non Stop e Canyoning)
  • asciugamano e tutto l’occorrente per la doccia

E se piove?

Le attività fluviali si effettuano anche in caso di pioggia. Divertirsi in fiume significa anche non temere gli inconvenienti del tempo: la pioggia non è mai un problema, anzi aumenta il livello idrico rendendo la discesa più entusiasmante! Ricordate che l’unica condizione che rende impossibile effettuare una discesa di Rafting è una piena.

Come si svolge la giornata?

All’arrivo al centro rafting di Papasidero, i gruppi vengono accolti dalla segreteria per l’iscrizione. Subito dopo, ad ogni partecipante viene fornito il materiale tecnico da indossare: muta, giacca d’acqua, calzari, salvagente e casco. Per questo, vengono messi a disposizione gli spogliatoi della base. Dopo aver indossato il materiale tecnico, gli autisti accompagnano i gruppi e le guide all’imbarco con le navette predisposte dal centro. Una volta giunti all’imbarco, inizia il briefing. Ora è tutto pronto… si parte! Alla fine della discesa, i mezzi e gli autisti del nostro centro aspettano i gruppi all’arrivo per riportarli alla base dove li aspetta una lunga e rilassante doccia calda ed un ottimo pranzo tipico!

Capitolo Sicurezza: come vengono garantiti gli standard di sicurezza?

Il nostro centro è aperto dal 1998 e durante tutti questi anni, la priorità assoluta è sempre stata quella di sviluppare uno standard di sicurezza elevato che potesse garantire la giusta tranquillità sia all’equipaggio che alle guide per poter godere al massimo dell’esperienza in gommone. Il rischio può essere nascosto dietro ogni rapida e per questo è obbligatorio fornire tutte le informazioni utili ed adottare tutte le misure di sicurezza per evitare il verificarsi di problemi o intoppi indesiderati. I punti critici che non vanno mai trascurati prima di salire su un gommone e che vi invitiamo sempre a controllare sono i seguenti:

  • COPERTURA ASSICURATIVA: ogni compagnia di rafting che si rispetti stipula una polizza assicurativa da estendere a tutti i soci/partecipanti attraverso la compilazione e la firma di un modulo (liberatoria) prima della discesa. Tale copertura assicurativa è compresa all’interno della quota.
  • BRIEFING: prima si ogni discesa è indispensabile (oltre che obbligatorio) che le guide forniscano all’equipaggio tutte le informazioni necessarie per poter affrontare al meglio questo tipo di sport. Si tratta di una lezione di circa 20-30 minuti in cui vi esporranno i concetti fondamentali del rafting: com’è fatto un raft, da quali elementi è composta una pagaia e come usarla per remare, le principali posizioni da assumere in base al tipo di comando chiamato dalla guida e soprattutto come comportarsi in caso di ribaltamento del gommone. Una volta terminata la parte tecnica, ogni equipaggio farà delle “prove a secco” con la propria guida per verificare la corretta comprensione di tutte le informazioni fornite.
  • QUALITA’ DELL’ATTREZZATURA: quando vi verrà consegnato il materiale da indossare, controllate che tutto sia in buono stato e soprattutto a norma CE. Un’attrezzatura non idonea potrebbe compromettere gravemente la discesa.
  • BREVETTI: un altro elemento fondamentale è rappresentato da tutte quelle certificazioni che ogni guida deve possedere. Innanzitutto il brevetto di conduzione rilasciato solo e soltanto dalla Firaft (Federazione Italiana Rafting) che attesta la capacità di saper guidare un gommone su fiumi di varia difficoltà tecnica. In secondo luogo una certificazione BLS o BLSD (Basic Life Support o Basic Life Support Defibrillation) che consiste in una tecnica di primo soccorso per la rianimazione cardiopolmonare. Nel caso di un BLSD viene usato un defibrillatore per ripristinare il battito a seguito di un arresto cardiaco. Infine, alcune tra le nostre guide, sono anche dotate del brevetto Rescue 3 International per il soccorso fluviale e alluvionale. Si tratta di una certificazione riconosciuta a livello mondiale, anche dalle squadre di professionisti del soccorso negli USA (la National Fire Protection Association) e dalle organizzazioni di volontariato italiane come la Protezione Civile. Tutto ciò serve a garantire la vostra piena incolumità quando scegliete di affidarvi al nostro centro.
  • SAFETY KAYAK: sappiate che un gommone non può scendere da solo in fiume proprio per questioni di sicurezza. Il nostro centro predispone un canoista per ogni discesa che “apre le rapide”, come si dice in gergo tecnico, cioè precede tutti i gommoni e controlla che nessuno cada in acqua. In caso contrario è pronto a recuperare sia l’equipaggio che l’attrezzatura. In caso di una discesa con un solo gommone, qualora non fosse presente il safety kayak, dovrà esserci almeno un altro gommone.
  • CAPIENZA MASSIMA SU UN GOMMONE: per rispettare le norme di sicurezza bisogna che il gommone non sia troppo pesante. Alcune compagnie cercano di abbattere i costi disponendo anche 8/9 persone sullo stesso gommone, compromettendo così, in maniera seria, la buona riuscita della discesa. Un imbarcazione troppo pesante risulterà difficile da gestire per la guida e le manovre non saranno pronte ed efficaci. La nostra compagnia non prevede che si imbarchino più di 6-7 persone su ogni gommone. Per questo, a volte, si rende purtroppo necessario dividere i gruppi di amici che invece vorrebbero vivere l’esperienza tutti insieme. E’ importante capire che se viene presa tale decisione è perché vogliamo tutelare la vostra incolumità.

COSTO: per tutti i  motivi elencati finora, il costo dell’attività deve essere adeguato al tipo si servizio offerto. Non sempre risparmio corrisponde a qualità! Alcune compagnie che propongono offerte di rafting a prezzi stracciati non solo sminuiscono il valore di una discesa su uno dei fiumi più belli e puliti d’Europa ma soprattutto non sono nelle condizioni di offrirvi uno standard di professionalità e sicurezza conforme alla regolamentazione vigente.